Food & Benessere – Parma 2016

premiati-capitani-dellanno-parma-2016-foodbenessere

Aula Magna Università di Parma

7 e 8 ottobre 2016


 

C

apitani dell’Anno 2016 : nasce Food & benessere

Nel mondo c'è sempre di più voglia di Made in Italy. Ogni anno 1,2 miliardi di persone comprano un prodotto agroalimentare italiano e di questi ben 750 milioni sono consumatori fidelizzati. Nel 2014 la soglia dell'export agroalimentare italiano ha raggiunto i 34,3 miliardi di euro, con un tasso espansivo del +2,7% rispetto all'anno precedente.
Ma quali sono i principali paesi di destinazione dei prodotti agroalimentari italiani? E quali sono i mercati in cui la domanda di Made in Italy si dimostra più dinamica? Quali sono i prodotti italiani più conosciuti ed esportati e quali gli ostacoli che frenano un'ulteriore diffusione del food & beverage italiani nel mondo?
A queste ed altre domande di stringente attualità risponderà la prima edizione di Capitani dell’Anno 2016 Food & benessere, due giorni di dibattito e di riconoscimenti organizzata in collaborazione con l’Università di Parma. Appuntamento per il 7 e l’8 di ottobre ospiti dell’Aula Magna del prestigioso Ateneo emiliano.

D

ue giorni di ‘diretta’ sull’Agroalimentare

Il Premio Capitani dell’Anno, vent’anni di vita, si apre al mondo dell’Agroalimentare, dopo il numero ‘zero’ realizzato alla vigilia dell’Expo. Un grande successo, l’attenzione costante dei Media, ma anche e soprattutto un messaggio di ottimismo forte e chiaro. Dopo un 2015 da ricordare, in cui Capitani è diventato un riconoscimento di portata internazionale, grazie anche alla prima edizione di ‘Capitani dell’Anno Europa’, ospitata dalla sede del Parlamento Europeo in Italia, l’iniziativa di Editutto continuerà in questo 2016 a sostenere l’importanza delle idee e del coraggio.
Nata con l’intento di mettere in luce le tante realtà imprenditoriali sane del nostro Paese, la manifestazione lancia un segnale particolarmente positivo in questo momento storico così fortemente condizionato dall’altalena economica.

Grinta, determinazione, coraggio e voglia di ribaltare le condizioni di un mercato a prima vista inaccessibile, queste le caratteristiche dei Capitani dell’Anno. Che, a Parma, porteranno avanti le nuove tematiche legate al tema della qualità e della sicurezza legate al mondo dell’Agroalimentare. Il tutto supportato dagli autorevoli pareri non solo degli addetti ai lavori e dei docenti dell’Università di Parma ma anche da esperti provenienti da tutta Italia.

Due le giornate del Premio, ospiti dell’ Aula Magna dell’Università la prima dedicata al convegno, la seconda alle premiazioni con esperienze in ‘diretta’ di giovani che sono tornati all’Agricoltura, di piccoli e medi imprenditori che hanno consacrato le loro energie migliori alla nascita di realtà che oggi portano, con successo, il nome dell’Italia nel mondo. Uomini ma anche donne, con le loro storie di successi e di sfide.

 
 

Vincitori Premio Capitani dell'Anno Parma 2016 Food & Benessere

Francesco Mutti - Mutti Pomodoro SPA

Giovanni Fabbri - Pastificio Artigianale Fabbri

Famiglia Venturi - FOSSE VENTURI

Savino Muraglia - Antico Frantoio Oleario Muraglia Savino

Famiglia Ceci - Cantine Ceci spa

Eugenio Giacomazzi - Nino Castiglione

Chiara Nasi - Cir Food Soc. Coop.

Famiglia Lazzarin - Latteria Montello SPA

Capitani dell'Anno Sociale – Food & Benessere

Fabrizio Malipiero - DocFaber

Andrea e Michele Pari - DocFaber

Giovanni Cuocci - La Lanterna Di Diogene